Tango rouge company-NOCHES DE BUENOS AIRES

Crediti

Compagnia | Tango Rouge Company
Coreografie | Neri Piliu e Yanina Quinones
Cast | 8 ballerini
Orchestra dal vivo | Tango Spleen

Ballerini

Yanina Quinones e Neri Piliu
Giselle Tacon e Nelson Piliu
Melina Maurino e Luis Cappelletti
Celeste Rey e Sebastian Nieva

Tango spleen orchestra

MARIANO SPERANZA | pianoforte, voce e direzione
FRANCESCO BRUNO | bandoneon
ANDREA MARRAS | violino
ELENA LUPPI | viola
DANIELE BONACINI | contrabbasso

Scheda Spettacolo

…un tango che prima di immergersi nei lustrini del palcoscenico ha attraversato la polvere delle strade. Un tango che irrompe nei giochi dei bambini, prima di stravolgere le dinamiche di seduzione degli adulti.
Un tango che, pur popolando l’Olimpo delle arti, non abbandona mai l’universo del divertimento.
Un tango che esprime passione, drammaticità e benessere.
Questa la sintesi dello spettacolo di tango argentino Noches De Buenos Aires. A fare da sfondo alle esibizioni dei otto ballerini una teatralità delicata, naturale e finalizzata alla costruzione di una narrazione appena accennata: un racconto di crescita del tango, nel tango e per il tango.

Biografia Tango spleen orchestra

Ottiene grande successo in rassegne e teatri del territorio italiano tra cui si ricordano La Società dei Concerti di Milano, Valtidone Festival, Festival Latinoamericando di Milano, I Concerti nel Parco Roma, Suoni entro le Mura di Treviso, Sotto le stelle di Galla Placidia a Ravenna (“Tutti pazzi per il Tango…Spleen”) e L’altro lato del violino a Cremona (“Calorosi applausi per l’ensemble”), e molti altri. Grazie al carattere e alla versatilità artistica del progetto, Tango Spleen abbraccia collaborazioni significative in altri generi musicali. Nel 2014 l’orchestra Tango Spleen accompagna il tenore Marcelo Alvarez nello spettacolo “Tango Alvarez” a Mosca, sorprendendo pubblico e critica: “Giovani virtuosi creano vera magia sul palco!”.
Parallelamente sostiene una intensa e riconosciuta attività sulla scena internazionale del Tango: è la rivelazione dell’edizione 2011 del XVIII Festival Nacional de Tango de La Falda in Argentina, ed è regolarmente invitato ad esibirsi come orchestra principale nei festival internazionali di tango, tra cui il Torino Tango Festival (Italia), Trieste Tango Festival (Italia), Montpellier Tango Festival (Francia), Tarbes en Tango Festival (Francia), Tango Rio Festival (Russia), Tango d’Amore (Ucraina), Monte-Carlo Tango Festival (Monaco), Bielefeld Tango Festival (Germania), Misterio Tango Festival Europa (Francia), Innsbruck Tango Festival (Austria), Blackpool Tango Festival (Gran Bretagna), Tango Especial (Paesi Bassi) e numerosi altri. Ha realizzato inoltre importanti tournée, nel 2011 toccando le principali città della Corea del Sud ed in Argentina presso rinomate sale del tango di Buenos Aires e di Cordoba “Bellísimo espectáculo brindado por la orquesta Tango Spleen”. Nel 2013 è invitato ad essere parte di “A passo di tango in onore di Papa Francesco”, spettacolo svoltosi a
Roma in omaggio all’insediamento del pontefice, con diretta televisiva e radiofonica su emittenti nazionali ed estere.
L’ensemble è la colonna portante della parte musicale di svariati spettacoli che uniscono musica e danza. Dal 2015 al 2017 è in tour presso prestigiosi teatri italiani con la rilettura del capolavoro di Shakespeare “Romeo y Julieta Tango” (regia di L. Padovani, produzione della compagnia Naturalis Labor). Si esibisce in “Tango de mi Buenos Aires” della compagnia Tango Rouge di Yanina Quiñones e Neri Piliu, con oltre cinquanta repliche e due tour internazionali in Russia, Ucraina e Francia.
Ha all’attivo la pubblicazione di tre lavori discografici: “Canto para seguir” nel 2015 “un amalgamiento musical y instrumental realmente magnifico” (Radio La 2×4 Buenos Aires), “Típico” per l’etichetta Abeat Records 2011, “Tango Spleen” 2010 che contiene il brano originale “Milonga Schupi” vincitore del concorso nazionale Suoni Senza Confini 2010, promosso dalla Fondazione Pubblicità Progresso, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana.